en français / versione francese | in English / versione inglese

La direttiva sui brevetti software è stata bocciata

Il parlamento europeo ha bocciato la proposta poco comune del Consiglio con una schiacciante vittoria 648 contro 14. Questa non è la fine della guerra, in quanto i legislatori nazionali potranno continuare a fare quello che vogliono, e l'ufficio dei brevetti europeo (EPO) probabilmente continuerà a rilasciare brevetti legalmente discutibili sul software. E'comunque una vittoria significativa, che impedisce di legittimare questi brevetti su scala europea. Quindi, questa raccolta di bustarelle è scaduta. Terrò la pagina per i posteri, ma l'offertà non è più valida, e io non accetterò nuove promesse.

Probabilmente un direttiva sui brevetti software sarà reintrodotta nel prossimo futuro, forse non troppo presto, ma nell'interesse dell'armonizzazione sarebbe logico farlo. Sperabilmente la prossima volta sarà più equilibrata, secondo le linee della versione originale del Parlamento (che proponeva forti limitazioni alla brevettabilità delle idee). Io credo che ci sia una buona chance, visto che alla fine il Consiglio è stato obbligato a smettere di usare procedure così ipocrite.

Alla fine questi argomenti sono chiaramente sul tavolo, e abbiamo fatto sentire le nostre voci, anche attraverso questa piccola pagina. Voglio ringraziare tutti quelli che hanno fatto le promesse, le traduzioni e dato il loro contributo.

Bustarelle contro la brevettabilità del software

Dopo la sequenza di trucchi disastrosamente antidemocratici attuati dalla Commissione europea e dal Consiglio dei Ministri (vedi un bel riassunto in inglese in FFII's Open Letter), è chiaro che il solo modo per fermare la marea è di usare gli stessi metodi che sembrano usare le grandi aziende: il buon vecchio metodo della democrazia del denaro: “un euro, un voto”.

Quindi ho organizzato questa raccolta di impegni a finanziare le bustarelle necessarie per il voto contro la direttiva sulla brevettabilità del software. Io non raccolgo denaro, ma solo l’impegno di qualunque persona che sia pronta a inviare l’importo di sua scelta direttamente alla Presidenza del Consiglio Europeo, alle seguenti condizioni:

Ora queste richieste potrebbero sembrare contrarie alle regole dell’Unione Europea, così come antidemocratiche, ma ammettiamolo, queste subdole mancanze non sono mai state un problema per la stimata Presidenza. Se la Presidenza non è in grado di violentare il resto del Consiglio (o la Commissione, o chiunque altro sia coinvolto) fino a sottomettersi, può, a sua discrezione, distribuire le bustarelle in modo da ottenere l’effetto desiderato (in fin dei conti sono soldi della Presidenza).

Sfortunatamente non conosco l’ammontare esatto che la corrente Presidenza ha raccolto in questa impresa, e quindi non sono sicuro di quanto sarà necessario per rovesciare le decisioni già prese, cosicché il meglio che posso fare è di pubblicare gli impegni e il loro totale in questa pagina e informarne la Presidenza. Loro presumibilmente controlleranno i progressi e accetteranno la somma raccolta quando sufficiente.

Altra idea: è stato proposto di mandare i soldi direttamente alla Presidenza in Lussemburgo, così che non possano ignorarla. Questo, naturalmente, non è per i pavidi perchè bisogna mettere in conto la possibilità di ripercussioni spiacevoli in seguito all’invio di bustarelle inattese. Perchè potrebbero essere respinte al mittente, riportate all’autorità giudiziaria o, Dio ce ne scampi, persino alla stampa! Quindi è importante rendere chiaro quanto siete seri. Ancora, confido nella ricettività della Presidenza e quindi ho inviato una piccola somma in anticipo sul mio impegno e con le istruzioni su come incassare l’intero importo (quì c’è la mia lettera in inglese, quì la traduzione in italiano e quì le informazioni sul palese significato). Altri sono, naturalmente, liberi di fare come preferiscono. Io ho già inviato la mia lettera raccomandata alla “Presidenza Lussemburghese” all’indirizzo del Consiglio (che, ne sono certo, provvederà alla consegna), ma ho sentito che un indirizzo più diretto è “Permanent Representation of Luxembourg to the EU / Avenue de Cortenbergh 75 / 1000 Brussels / Belgium”. Includerò le informazioni sulle promesse di denaro di cui sono a conoscenza attraverso le sottoscrizioni a questa lista.

Aggiornamento: Ho ricevuto la restituzione del denaro inviato con una breve nota che sostanzialmente dice che il Parlamento si sta occupando di questa questione. Questo un po' scoraggiante, ma continuer a mantenere questa lista: dopo tutto, se riusciremo a raccogliere abbastanza impegni potremmo riuscire a far cambiare le loro idee corrotte.

Come impegnarsi

Le promesse sono da fare, in euro e solo per posta elettronica, a Mikko Rauhala. Le promesse devono menzionare la nazione di residenza e il nome del promittente (non saranno accettati impegni anonimi). Gli impegni possono essere fatti anche da cittadini non residenti nell’Unione Europea (ma solo in euro). Dopotutto, i soldi delle multinazionali extra europee hanno lo stesso valore degli altri. I promittenti si impegnano a inviare la somma promessa direttamente alla Presidenza del Consiglio Europeo (che sperabilmente informerà il sottoscritto dei dettagli della transazione, così che possano essere pubblicati in questo sito) dopo che le condizioni suddette saranno state soddisfatte. L’amministratore del sito non si assume nessuna responsabilità per il mancato rispetto dell’impegno da parte di qualsivoglia promittente dopo le che le condizioni saranno state rispettate, ma fornirà ogni testimonianza rilevante.

Addendum: Sebbene l’idea originale era di raccogliere impegni di bustarelle solo da persone fisiche, saranno raccolti anche gli impegni di ogni azienda o organizzazione che vorrà partecipare. Sarà tenuta per le persone giuridiche una lista separata (che comunque andrà ad aggiungersi al totale generale)

Addendum: Un ben intenzionato individuo ha cercato di offrire €4,000,000, ma ho dovuto declinare l’offerta, in quanto era evidente che non possedeva tale somma. Per cortesia gente, siate generosi ma mantenetevi all’interno delle vostre possibilità, anche se battere l’offerta delle grandi multinazionali è più difficile giocando onestamente. Questo non per dissuadere voi milionari dall’impegnarsi per grosse somme, ma per cortesia fornite qualche documentazione a sostegno di promesse straordinariamente generose.

Altri modi per aiutare

Questa pagina è fondamentalmente dedicata alla strada delle bustarelle, altri metodi per aiutare sono fare donazioni alla FFII, che è molto attiva in questa azione, scrive articoli e pezzi d’opinione per mantenere sotto il riflettore dell’opinione pubblica la questione (e i deplorevoli intrighi che la circondano). E, naturalmente, diffondere attraverso il passaparola questa raccolta fondi, cercando di farla apparire sui giornali, se possibile.

Impegni assunti

Al momento gli impegni in essere totalizzano €79583.43 . Impegni individuali:

Promesse da persone giuridiche: